reporter in erba ?

Cerchiamo ragazzi in gamba che vogliano scrivere brevi articoli e news in qualche modo collegate al mondo degli studenti. Mandaci un'email a info@asvp.it se ti interessa.

sala studi

Vieni a studiare in sala studi Forzinetti! Siamo in piazza XX settembre in pieno centro!
 

login

utente:
password:
| salva password

prima pagina

non disponibile
prima pagina in aggiornamento! attendi alcuni secondi e poi ricarica la pagina !

pubblicità

Sport
.
Varese 2008: problemi con l'ippodromo
 15:28 sabato 20 ottobre 2007
Guido Bertolaso, commissario governativo per Varese 2008: «Noi non possiamo cedere a simili richieste fatte da privati che hanno in concessione una struttura pubblica. Faremo certamente il Mondiale a Varese, ma da oggi iniziamo a pensare anche a soluzioni alternative all'ippodromo come centro delle operazioni. Avevamo immaginato di concludere un accordo con la Varesina per stabilire il lucro cessante, ovvero l'indennizzo previsto per i mancati introiti del periodo mondiale. La nostra è stata una proposta studiata in modo molto attento, sentendo anche i responsabili dell'Unire e della Snai. Prevedeva 240mila euro di indennizzo da aggiungersi ai 950mila da usare per i lavori interni. Ora le pretese si sono alzate.»

A scatenare il putiferio degli ultimi giorni la decisione di Guido Borghi, presidente della Varesina, che ha negato la disponibilità dell'ippodromo sebbene in data 18 aprile 2007 il consigliere delegato della società di gestione delle Bettole, dottor Antonino Giacobbe, aveva indirizzato una lettera a Varese 2008 e al Comune in cui confermava "la disponibilità a concedere l'utilizzo dell'impianto per il periodo 11/8 - 15/10 2008".

Ovviamente per il Comitato Organizzatore questo intoppo rappresenta un ostacolo imprevisto. Fin da quando è stata presentata la candidatura di Varese per ospitare i campionati del mondo, l'ippodromo delle Bettole era il punto centrale attorno al quale sviluppare da un lato i vari percorsi, dall'altro fornire al pubblico di appassionati un luogo appropriato ove assistere alle gare, potendo contare su un'assoluta sicurezza ed in più usufruire di una serie di comforts impossibili da garantire ove venisse spostata la località di arrivo e partenza. Inoltre, la documentazione relativa all'organizzazione dei mondiali inviata all'Uci come esige il protocollo, comprendeva anche una lettera datata 12 settembre 2005, firmata dall'allora sindaco di Varese, Aldo Fumagalli in cui si diceva, tra l'altro, che "il Comune di Varese si impegna a rendere disponibile e fruibile l'impianto sportivo dell'Ippodromo delle Bettole per l'organizzazione della manifestazione". Nell'assegnare a Varese il mondiale 2008, l'Uci ha tenuto ben presente anche questo fatto e l'ha ribadito con fermezza in queste ore.

fonti:

Add to Googlecommenti rss2feed

nessun commento presente
per inserire un commento effettua il login

page written in 0,07 seconds

post<li>