reporter in erba ?

Cerchiamo ragazzi in gamba che vogliano scrivere brevi articoli e news in qualche modo collegate al mondo degli studenti. Mandaci un'email a info@asvp.it se ti interessa.

sala studi

Vieni a studiare in sala studi Forzinetti! Siamo in piazza XX settembre in pieno centro!
 

login

utente:
password:
| salva password

prima pagina

non disponibile
prima pagina in aggiornamento! attendi alcuni secondi e poi ricarica la pagina !

pubblicità

Cronaca
.
Marco Travaglio: leverità scomode
 22:39 martedì 29 aprile 2008
Marco Travaglio:le verità scomode
Il giornalista colpevole dell'epurazione di Daniele Luttazzi

Tra gli ospiti del V-day del 25 aprile c'era anche Marco Travaglio,un grande uomo e un grande giornalista,come pochi in Italia,ma questa invece è purtroppo una storia come tante. E' il 14 marzo del 2001,il comico satirico Daniele Luttazzi invita in trasmissione Marco Travaglio.Mancano solo due mesi alle elezioni.Travaglio è un giornalista piuttosto discusso,scomodo se vogliamo.Come discusso è anche il suo orientamento politico.Nei suoi articoli,infatti,non risparmia nessuno,né a destra né a sinistra.
Lui si definisce un liberal-montanelliano che nel gruppo della sinistra ha trovato asilo.Il suo esordio come giornalista è infatti assieme a Indro Montanelli,che seguirà quando per divergenze d'opinione deciderà di lasciare il Corriere della Sera e fondare un giornale suo:"La Voce". Marco Travaglio durante la trasmissione presenta il suo ultimo libro:"L'odore dei soldi",nel quale sono contenute delle rivelazioni piuttosto gravi sui rapporti tra Silvio Berlusconi,Marcello dell'Utri e alcuni esponenti mafiosi come Vittorio Mangano,lo "Stalliere" di Arcore,ma questa è un'altra storia. Durante la trasmissione i due scherzano sulle possibili conseguenze che tutto quello che veniva detto avrebbe potuto provocare,senza sapere che le conseguenze ci sarebbero state,eccome. Daniele Luttazzi viene allontanato dalla Rai dove non lavorerà più.Gli arrivano dieci querele ma in tribunale ottiene la vittoria e il risarcimento delle spese processuali. Ma ritorniamo al libro di Travaglio.
Il libro è edito da "Editori Riuniti"ma va detto che inizialmente l'accordo era stato fatto con "Feltrinelli",la quale, prima di pubblicare il libro, impose una pesante censura su alcune parti del libro;Travaglio non ci sta e cambia editore,e trova chi ha il coraggio e il senso civico di pubblicare integralmente il libro. In fondo quella trasmissione era solo satira,perché prendersela così tanto e togliere il lavoro ad un comico amato e molto seguito dal pubblico?
Basta citare solo un nome:Silvio Berlusconi. "Diktat Bulgaro",questo è stato la locuzione che in politica viene attribuita alle vergognose vicende che si verificarono dopo questa dichiarazione del Cavaliere: "L'uso che Biagi, come si chiama quell'altro...? Santoro, ma l'altro... Luttazzi, hanno fatto della televisione pubblica, pagata coi soldi di tutti, è un uso criminoso. E io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga." I tre infatti non lavorarono più in televisione per diversi anni.Santoro oggi è tornato in onda con il suo "Anno Zero"e tutti i giovedì Marco Travaglio ne è ospite fisso,Luttazzi tutt'ora non lavora più in televisione(è comparso in rai solo una volta,guarda caso ospite di Enzo Biagi).
Credo che questi fatti,una mente libera e non contaminata,oggi assai rara, sia in grado di commentarli da sola. Per concludere cito una frase di Travaglio: "Due o tre clic al giorno levano il regime di torno".
Questo il suo blog:www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/ Basta un clic!

Add to Googlecommenti rss2feed

nessun commento presente
per inserire un commento effettua il login

page written in 0,08 seconds

post<li>